MUSAE MUSICALI   im)pulse for the future
 
 
Catrin & DavideCatrin & DavideCatrin & Davide
 
 
Backstage

Ci fermiamo ogni tanto per discutere dettagli. I brani non sono lunghi, ma talmente diversi che ogni volta é un cambio della prospettiva musicale e sonora non indifferente. Inoltre sia io che Catrin vorremmo mantenere il piú possibile un carattere spontaneo della esecuzione, con meno tagli e correzioni possibili. E questo ci obbliga ad una concentrazione molto alta. Trovare l'equilibrio fra concentrazione e spontaneitá é l'aspetto piú impegnativo del lavoro. Usciamo dopo poco piú di quattro ore di lavoro molto stanchi ma contenti. Non avevamo preventivato di riuscire a registrare tutti i brani in una session, ma probabilmente ci siamo riusciti.

Quando seduti in auto siamo ripartiti per tornare a casa mi sono sentito soddisfatto e allo stesso tempo vuoto. Mi dispiaceva dovere accettare che da quel momento in poi non ci sarebbe stata mai piú una prima volta. Avevamo fermato il tempo sul CD, l'impulso era partito e adesso non aveva piú bisogno di noi. È come mi immagino sia veder partire un figlio: da una parte sei contento di avergli dato le ali per volare, dall'altra il nido rimane vuoto.

Bene, ho pensato: spazio per nuove idee. E dopo due minuti giá ci lavoravo sopra.

 
 
German
 
 
Web views n. 96381

www.massimolenzi.com